IC PASIAN

PON 1 – Realizzazione della Rete LAN/WLAN

Print Friendly, PDF & Email

 SCUOLE CONNESSE
Il progetto prevede la costruzione presso il nostro Istituto di Reti LAN e WLAN che consentiranno di coniugare
“processo educativo” e “tecnologie”.
La tecnologia è entrata ormai a far parte del nostro vissuto. Avvalersi di apparati tecnologici, dispositivi hardware
(fissi e mobili) e strumenti web 2.0 (cloud, repository, ambienti e-learning) all’interno Rete nella quotidianità
scolastica, indica che l’azione didattica si svolge non solo con la tecnologia, ma anche nella tecnologia favorendo
così la consapevolezza e il controllo della tecnologia impiegata da docenti e studenti.
Utilizzare i media e le potenzialità delle tecnologie nel processo educativo consente di favorire e migliorare
l’apprendimento di tutti gli alunni e gli studenti, l’integrazione di alunni e studenti con Bisogni Educativi Speciali
(siano essi di lingua italiana o non italofoni) e incentivare le eccellenze attraverso la personalizzazione dei
percorsi di formazione.
Il progetto, assumendo i principi espressi dalla Comunità Europea, tende a promuovere:
– la società dell’informazione potenziando le competenze digitali richieste dalla nuova professionalità docente
– una didattica innovativa,attiva e consapevole e che maggiormente possa rispondere ai bisogni formativi degli
studenti sempre più coinvolti nelle tecnologie
– la formazione di comunità di pratiche che consentano una sempre crescente sostenibilità didattica attraverso la
collaborazione e co-produzione, l’adattamento e il riutilizzo delle produzioni didattiche degli insegnanti sfruttando
ambienti di condivisione.
– l’accesso a risorse per il superamento delle disabilità sensoriali, cognitive, motorie e della comunicazione
– l’organizzazione di corsi di formazione mirati allo sviluppo di competenze nelle tecnologie didattiche
– la creazione di un ambiente di autoformazione sia in presenza che online che, oltre alla creazione di
percorsi/risorse digitali, garantisca un archivio duraturo di risorse a cui accedere e di cui usufruire

Obiettivi specifici e risultati attesi
Fornire un’infrastruttura per l’accesso sicuro a Internet
Ottenere una suddivisione logica del traffico di rete con registrazione dei diversi utenti con accessi e
permessi differenziati e piramidali
Poter controllare gli accessi alla Rete Internet all’interno della scuola tramite assegnazione di IP con
registrazione nome utente e password
Utilizzare in sicurezza il registro elettronico
Comprendere l’uso degli strumenti e ambienti web 2.0 e loro potenzialità didattiche;
Formare gli studenti all’utilizzo corretto e consapevole della Rete internet
Facilitare l’acceso alle informazioni
Consentire l’accesso rapido alle risorse didattiche
Sviluppare l’e-learning
Co-costruire e co-produrre risorse didattiche multimediali e multicanali
Sviluppare la Flipped Classroom
Adottare la didattica “Learning by doing” utilizzando simulazioni on line
Utilizzare di ambienti di discussione e di confronto sulle diverse esperienze didattiche utilizzando anche
strumenti mobili e ambienti di apprendimento virtuali (ambienti e-learning)
Creare un ambiente tecnologico che miri all’inclusione
Utilizzare strumenti tecnologici compensativi e dispensativi
Facilitare lo scambio con realtà esterne alla scuola
Utilizzare forme di comunicazione on-line in forma sincrona o asincrona
Favorire l’auto aggiornamento e l’autoaggiornamento dei docenti

Peculiarità del progetto rispetto a: organizzazione del tempo-scuola, riorganizzazione didatticometodologica,
innovazione curriculare, uso di contenuti digitali

Nel progetto si prevede che le Reti LAN e W/LAN e le tecnologie didattiche in generale amplifichino lo
sviluppo di nuovi approcci didattici, stimolando nei docenti la progettazione di ambienti di apprendimento
innovativi. Com’è noto, l’apertura verso il mondo di Internet incoraggia la socialità dell’apprendimento
attraverso: il lavoro di gruppo, l’apprendimento collaborativo e l’interazione cooperativa.
Internet e la dimensione virtuale dello spazio e del tempo favoriscono il superamento dello spazio fisico
dell’aula e del tempo scuola. Il lavoro da svolgere a scuola può comunque avere la supervisione del docente
in tempo reale, così come i lavori di gruppo fra pari possono essere svolti a distanza. Anche i rapporti scuolafamiglia
possono assumere una modalità diversa data dalla mediazione delle TIC e di internet.
Il progetto prevede l’uso di contenuti digitali multicanali e multimediali messi a disposizione in internet. La
particolarità del digitale di poter essere plasmato, modificato e riorganizzato, e i più recenti software applicativi
che permettono la creazione di contenuti originali, saranno gli strumenti utilizzati per il rinnovamento didatticometodologico
dei docenti.
Attraverso la rete sarà quindi possibile formulare proposte didattiche quali: classe virtuale, flipped classroom,
“learning by doing”, co-costruzione di libri e riviste digitali (e-book e webzine).
In tal modo le TIC andranno a modificare anche la proposta curricolare, che tenderà a sviluppare negli studenti
atteggiamenti sempre più volti alla costruzione consapevole delle conoscenze e all’apprendimento continuo
lungo tutto l’arco della vita (life long learning).
In questo progetto viene anche messa in evidenza possibilità data dal WEB di aggiornamento e
autoaggiornamento continuo e strutturale dei docenti. La rete assume carattere fondante affinché essi possano
conseguire le competenze digitali necessarie sia in relazione agi aspetti didattici, sia per accrescere le
conoscenze e le competenze relative ai contenuti della propria disciplina.

Strategie di intervento adottate dalla scuola per le disabilità

Un ambiente di apprendimento inclusivo, che mira al benessere psicofisico di ognuno incrementa l’apprendimento e lo
sviluppo della creatività.
La tecnologia per lo sviluppo cognitivo presente oggigiorno nella scuola coadiuva l’azione dell’insegnante nella creazione
di un ambiente inclusivo attraverso strumenti compensativi e dispensativi che consentono anche agli alunni con
esigenze speciali di interagire nel gruppo classe appianando le diversità.

Elementi di congruità e coerenza della proposta progettuale con il POF della scuola

I progetti inseriti nel POF per i quali è importante avere una connessione coerenti con il presente Progetto sono i
seguenti
P 304 – PROGETTO MULTIMEDIALITA’ E DIDATTICA
P 303 – INCLUSIONE ALUNNI BES (ADA – DSA – ADHD- ALTRI BES)
P 303 – PROGETTO “ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE” DEGLI ALUNNI NON ITALOFONI E DI ETNIA ROM
(COMMISSIONE INTERCULTURA)

 

  1. AVVISO PROT. 9035 DEL 13/07/2015
  2. CANDIDATURA N. 4976 – FESR – REALIZZAZIONE/AMPLIAMENTO RETE LAN/WLAN
  3. LETTERA DI AUTORIZZAZIONE PROT. AOODGEFID/1761 DEL 20/01/2016
  4. ESTRATTO DELIBERA COLLEGIO DOCENTI DEL 10/09/2015
  5. DELIBERA CONSIGLIO D’ISTITUTO DEL 07/10/2015
  6. ISCRIZIONE SOMME PA 2016
  7. DETTAGLIO CUPF86J15001750007
  8. DETERMINA RUP IC PDP
  9. DETERMINA A CONTRARRE
  10. INFORMAZIONE E PUBBLICAZIONE PON IC PASIAN DI PRATO
  11. BANDO PROGETTISTA INTERNO 
  12. NOMINA_COMMISSIONE_VALUTAZIONE_PROGETTISTA_INTERNO_PON
  13. VERBALE COMMISSIONE GIUDICATRICE PROGETTISTA INTERNO
  14. CANDIDATO VINCITORE PROGETTISTA INTERNO IC PASIAN DI PRATO
  15. INCARICO PROGETTISTA INTERNO IC PASIAN DI PRATO
  16. COMUNICAZIONE CANDIDATO VINCITORE PROGETTISTA INTERNO PON 
  17. BANDO RECLUTAMENTO COLLAUDATORE INTERNO 
  18. BANDO COLLAUDATORE ESTERNO
  19. NOMINA COMMISSIONE COLLAUDATORE
  20. VERBALE AGGIUDICAZIONE COLLAUDATORE
  21. INCARICO COLLAUDATORE DE ZANCHI
  22. DISCIPLINARE RDO
  23. RDO
  24. CAPITOLATO TECNICO
  25. DETERMINA PUBBLICITA’
  26. RDO GRUPPO SPAGGIARI PARMA
  27. VERBALE COLLAUDO